Pensieri



Questo sito utilizza cookie di Google per erogare i propri servizi e per analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google, unitamente alle metriche sulle prestazioni e sulla sicurezza, per garantire la qualità del servizio, generare statistiche di utilizzo e rilevare e contrastare eventuali abusi.

lunedì 13 ottobre 2014

L'araldica, una delle scienze ausiliarie della storia, è la disciplina avente per oggetto lo studio degli stemmi, la loro origine...

L'araldica, una delle scienze ausiliarie della storia, è la disciplina avente per oggetto lo studio degli stemmi, la loro origine, la specie e la composizione. Il suo scopo è quello di individuare, riconoscere, descrivere e catalogare gli elementi grafici utilizzati per identificare con esattezza una persona, una famiglia, un gruppo di persone, un’istituzione.
Lo scudo/stemma si descrive come se gli si stesse dietro. Quindi destra vuol dire sinistra per chi guarda e sinistra vuol dire destra. Esso ha una composizione interna ed una esterna. La prima riguarda i colori, le partizioni e ripartizioni, le figure (tra cui le pezze onorevoli e meno onorevoli o figure araldiche ordinarie), le figura naturali (umane, animali, vegetali), le figure artificiali e quelle fantastiche. La seconda composizione concerne le corone, i contrassegni d’onore, di dignità ed i motti.
Nello specifico della composizione interna le pezze onorevoli indicano tutti quei “carichi araldici”, ovvero gli elementi grafici che, posti in posizione predeterminata e di norma invariabile, “dividono” lo scudo. Tra esse sono la fascia, la banda, la sbarra, la croce, il palo (due linee verticali parallele che occupano verticalmente la parte centrale), la croce di sant’Andrea, ecc.
Relativamente alla descrizione dell’arme campobassana di porta san Paolo è necessario aver chiara la differenza tra sbarra e banda.
La sbarra è il termine utilizzato per indicare una pezza onorevole (le figure formate da linee di partizione dette anche pezze di primo ordine che “dividono” lo stemma) che ha un andamento diagonale dall’angolo superiore sinistro (destro per chi guarda) all’angolo inferiore destro. La banda è la stessa pezza onorevole, che però scende da destra a sinistra (da sinistra a destra per chi guarda).

La prima potrebbe significare l’appartenenza alla fazione ghibellina e la seconda a quella guelfa.

CAMPOBASSO
stemma della famiglia Molise
"BANDA"

CAMPOBASSO
stemma della famiglia Molise
"SBARRA"